sabato 9 dicembre 2006

Iene


Ricevo una telefonata. Il ragazzo al di là mi propone corsi di informatica. Gli dico che se ne può parlare, chiaramente con riserve d'ogni genere. L'appuntamento è per il giorno dopo, mi chiamerà un tale che prenderà appuntamento con me per le varie info's. La telefonata non arriva, ma qualche giorno dopo ne ricevo un' altra. E' un ingegnere. Informatico. Lavora per conto di un' azienda che sta scegliendo 20 elementi 20, su un tot innumerevole di famiglie da contattare, per propor loro un master d' informatica (se così posso permettermi di dire) iper-multi-specializzante su ogni cosa possibile inerente il mondo inscatolato.
Arriva in casa mia (pardon...di papà e mammà) questo tale ingegnere che definire in poche parole mi è di estrema difficoltà. Cercherò perciò di metaforizzare. Prendete un venticinquenne laureato al politecnico di Milano Nebiùn, dategli un 110 e lode con bokkino accademico della estasiata relatrice, anabolizzatelo in palestra per un anno circa,fategli un corso base di bellavita, laico ottimismo, positivismo pre e post-attivo, perbenismo forzato con retrogusto al vetriolo. Impiegàtelo presso aziende che ricercano le maggiori e migliori figure ultra-referenziate e illuminate da Cristo sceso sulla terra degli eletti, mettetegli un po' di coca nel caffè ogni mattina facendogli credere che sia zucchero. Otterrete tale prototipo mainstream- umano, un essere vestito come Max Headrom, con gli occhialetti come Ranx Xerox (se li aveva....non mi sovviene), voce impostata su toni baritonali (o baritoni), che ti entra in casa ancora sotto effetto brown sugar, ti accetta anche un caffè per non perdere neanche un colpo e ti comincia ad avvertire che tra poco sarai in età pensionabile senza avere ancora un vero lavoro, che sarai "galoppino" a vita di padroni sfruttatori, che sarai precario finchè morte non ti colga d' improvviso liberatrice da tutte le fatiche finora compiute per portarti a casa 400 euro mensili in un lavoro part-time e co.co.pro. perdippiù...il che è tutto vero...Che lui 400 euro un altro po' se li guadagna in un giorno (perdio!), che è ora di svegliarsi, che devi pensare alla tua autonomia, che occorre la vera svolta, che si può, si deve, che ora ti spiega come si fa, guarda tutto il mio catalogo, guarda tale corso riconosciuto dalla polizia dello stato, dai carabinieri, dalla presidenza del consiglio dei ministri, dal papa, dal sindaco della mia città...beh dopo il papa...anche se il mio sindaco si sta adoprando in effetti...guarda in cosa consiste il masterone d' informatica astrale riconosciuto anche dal sistema solare...come puoi tu, ignorante garzone di città, essere così all' oscuro di tali e tante possibilità di successo, successo nel lavoro, nei rapporti, successo con le donne, di essere realizzato in cosmica plenitudine dopo un corso integrato che ti renderà Re Mida dei circuiti intergalattici, che ti farà decodificare anche la mente femminile per sapere cosa cazzo vuole realmente da te....corso riconosciuto anche dall' Agis, Anas, Aescat, Autostrade per l' Italia?
Ed io lì...ad ascoltare...ad annuire...sì, sì, certamente hai ragione (ho voluto dargli del tu...ha umilmente accettato...che signore...)...il fatto è che anche se il corso è finanziato per l'85% dallo Stato, a me personalmente il 15 % restante (165 euro per 13 mesi) non mi è possibile pagarVelo (a te e allo stato di merda in cui mi trovo, sia il mio personale che ciò che si chiama Italia) perchè non mi è possibile comprendere in tale preciso istante come me lo stai mettendo nel culo, non sono convinto di ciò che mi proponi e non capisco un cazzo d' informatica (mea grandissima
culpa), indi per cui prova a darmi una vera ragione della tua presenza in casa di un mantenuto dai genitori sfigato ,certo, ma sempre con una personale dignità. Spiegami come fa un incapace come me ,che non ha mai messo mano ne' letto nulla sui sistemi allucinanti di un pc ma che lo usa soltanto come terminale di comunicazione superficiale con un mondo che in realtà non esiste se non in una concreta ed inarrivable immaginazione, ad usufruire a proprio totale beneficio di un corso-master in cui non è richiesta particolare conoscenza dell'arnese di mille valvole finanche a trarne guadagno da casa mediante collaborazioni aziendali on-line, lezioni private e pubbliche on line e chi più ne ha più ne smetta per favore...io in fondo in fondo ci credo anche che se mi metto sotto ad imparare sul serio ad usare un pc riesco a combinare certe cose...il fatto è che ci vuole passione, innata, per certe tecnolgie, o le ami o le odi...io le detesto abbastanza e non riesco ad entrarci dentro, vado nel panico, troppe cose, troppi tasti, troppe opzioni...vaffanculo.
Beati i genietti di 'sto cazzo che buon per loro e per le loro alte capacità sinaptiche avranno un ricco futuro, poveretti chi come il sottoscritto agogna sotto le daghe di scaltri commercialisti alla ricerca del peggior fittizio contratto, assoldati da carontici datori di lavoro, pravi traghettatori d'anime dannate...cavalli da corsa con i paraocchi, non vedo non sento non parlo, passa il tempo scade il contratto, al terzo rinnovo lo mando via per limite raggiunto d'età, nessun contributo versato, nessun giorno di ferie pagato, niente tredicesima, perchè tutto nella vita deve avere il suo eQuilibrio nel bene e nel male. Io, certamente, anelo al bene ma so che il bene devo conQuistarlo, devo meritarlo. Ma non me lo devi dire tu, fottutissimo stronzo decorato da due lauree che nessuno ti ha chiesto di ottenere per venirmi a rompere i coglioni e a dirmi ciò che è necessario per la mia vita. Esistono ancora le emozioni, i desideri lungimiranti dal sapore lento, la mia lingua deve ancora gustare ciò che tu hai già bruciato. Sfogo inutile, sfogo vero. C'è tanta merda che non puzza intorno a noi. E sono le iene peggiori. Si abbia il coraggio di trattarli a pesci in faccia, di farli entrare in casa e dopo un'ora di noia mortale di cacciarli a zampate nel culo.

2 commenti:

E.V. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
E.V. ha detto...

"Buongiorno, stiamo offrendo in tutto il condominio dei sacchettini di plastica trasparenti pieni di cacchine! Ne vuole assaggiare qualcuna? Sono deliziose, ci sono sia quelle morbide che quelle croccanti! Mi creda, si fidi del mio sorriso sul quale ho studiato mesi!"